Tiramisù alle Pesche e coulis di Lamponi


In estate si trovano le pesche migliori ma questo dessert può essere eseguito tutto l'anno, utilizzando pesche sciroppate e lamponi surgelati. 

Unendo le pesche ad una coulis fatta con i lamponi abbiamo un fine pasto delicato e morbido, ideale per concludere in bellezza un pasto importante.

Preparo il tiramisù alle pesche e lamponi in bicchieri individuali, alternando crema pasticcera, pesche tagliate a pezzetti, la coulis di lamponi e panna fresca montata a neve con una base di biscotti savoiardi imbevuti nel succo di pesche. Bicchieri trasparenti saranno sicuramente la scelta ideale per lasciare intravedere gli stratti di colore e consistenza alternati.

 

  

 

INGREDIENTI PER 4 PERSONE:

  • 4 pesche ben mature o 1 barattolo di pesche sciroppate da 500g, sgocciolate e tagliate a pezzetti
  • 500 ml di panna fresca da cucina
  • Biscotti da champagne o savoiardi
  • 500 g di crema pasticcera*
  • Succo di pesca
  • 500 g di lamponi freschi o surgelati
  • 100 g di zucchero a velo
  • Succo di mezzo limone

PREPARAZIONE DELLA COULIS DI LAMPONI:
La preparazione della coulis di lamponi è estremamente semplice e veloce, bisognerà soltanto aspettare che si raffreddi per poterla utilizzare.

In una padella antiaderente faccio cuocere a fuoco lento i lamponi con lo zucchero e il succo di limone. Procedo con la cottura per circa 5 minuti a partire dall’ebollizione, spegnendo la fiamma e lasciando raffreddare la salsa. Una volta raffredata la salsa la frullo velocemente.

INGREDIENTI PER LA CREMA PASTICCERA*:

  • 1/2 litro di latte
  • 4 tuorli
  • 150g di zucchero
  • 50g di amido di mais
  • scorza grattugiata di limone

PREPARAZIONE DELLA CREMA PASTICCERA:
Setacciare l’amido versandolo nel latte mescolando energicamente con una frusta e scaldarlo leggermente.
Nel frattempo lavorare il tuorli con lo zucchero e la scorza di limone grattugiata. Versare poco alla volta il latte tiepido sul composto di tuorlo e zucchero mescolando continuamente, sempre con una frusta.
Cuocere a fuoco lento senza smettere di mescolare per evitare la formazione di grumi portando a bollore. A partire dal bollore la crema dovrà cuocere per altri 10 minuti e si addenserà. E’ fondamentale non smettere di mescolare, utilizzando sempre la frusta, affinché non si formino grumi.
Fatela raffreddare coprendola con una pellicola per impedire che in superficie si formi la crosticina.
La crema così realizzata può essere consumata entro 2 giorni.

PREPARAZIONE:
Procedo a stratti iniziando con i biscotti imbevuti nel succo di pesca, uno strato di crema pasticcera, la pesca tagliata a pezzetti, la coulis di lamponii e infine la panna montata a neve. Ripetto l’operazione e finisco con la panna montata.