Tiramisù all'ananas e cocco

 

 Il tiramisù all'ananas e cocco è una versione fresca e delicata del classico tiramisù italiano, adatta a tutte le stagioni e specialmente quando fa caldo perché contrariamente a quello tradizionale, che prevede il mascarpone [uovo crudo], è fatto con crema pasticcera, panna fresca montata a neve, ananas sciroppato, cocco grattugiato e biscotti savoiardi.

Messi a stratti in una ciotola trasparente o in bicchieri individuali, sarà un successo garantito sia che abbiate ospiti o per una golosa merenda in famiglia. 

  

Ti piace il grembiule indossato da Veronica?  Lo potete trovare qui. 

INGREDIENTI:

  • 16 biscotti savoiardi
  • 1 barattolo da 500g di ananas sciroppato
  • 1/2 litro di panna fresca
  • 1/2 litro di crema pasticcera
  • Succo d’ananas di buona qualità
  • 1 tazza di cocco grattugiato

PREPARAZIONE:
Adagiare i biscotti precedentemente imbevuti nel succo d’ananas, uno alla volta, in modo da formare uno strato uniforme.
Coprire lo strato di biscotti imbevuti con metà della crema pasticcera.
Sopra la crema aggiungere metà dell’ananas tagliato a pezzetti e coprire con metà della panna fresca montata a neve ferma.
Cospargere con metà della quantità di cocco grattugiato.
Ripetere tutta l’operazione finendo sempre con la panna montata e il cocco grattugiato.
Il dolce va lasciato almeno 4 ore in frigorifero prima di essere servito.

INGREDIENTI PER LA CREMA PASTICCERA:

  • 1/2 litro di latte
  • 4 tuorli
  • 150g di zucchero
  • 50g di amido di mais
  • scorza grattugiata di limone

PREPARAZIONE:
Setacciare l’amido versandolo nel latte mescolando energicamente con una frusta e scaldarlo leggermente.
Nel frattempo lavorare il tuorli con lo zucchero e la scorza di limone grattugiata. Versare poco alla volta il latte tiepido sul composto di tuorlo e zucchero mescolando continuamente, sempre con una frusta.
Cuocere a fuoco lento senza smettere di mescolare per evitare la formazione di grumi portando a bollore. A partire dal bollore la crema dovrà cuocere per altri 10 minuti e si addenserà. E’ fondamentale non smettere di mescolare, utilizzando sempre la frusta, affinché non si formino grumi.
Fatela raffreddare coprendola con una pellicola per impedire che in superficie si formi la crosticina.
La crema così realizzata può essere consumata entro 2 giorni.