Delizie di giugno: Fragoline di bosco e basilico in fiore!

Giugno ha mantenuto le sue promesse: le fragoline sono spuntate, il basilico è fiorito. Il mio piccolo balcone dà le prime soddisfazioni e approffito per provare qualche piatto diverso e colorato.

E’ utile potare il basilico appena fiorito perché solo così potrà continuare a crescere folto. Altrimenti la crescita si arresterebbe.

Con una bella manciata di fiori di basilico e le prime fragoline di bosco preparo questa insalata tanto semplice quanto gustosa. E avendo a disposizione al supermercato le barbabietole già cotte, prepararla è un gioco da ragazzi, oltre che veloce. Bisogna sempre ricordarsi che veloce e pratico non significa sciato e trascurato. Scegliere cose semplici e sane, di facile preparazione significa ottimizzare i tempi, tutto qui.

Inizia a fare caldo, già ci viene voglia di assaggiare nuove insalate. Ma soppratutto siamo già assaliti dall’indolenza estiva, dal languido desiderio di riposo! Vi propongo quindi questa insalata, ricca di elementi nutritivi ma gustosa e pratica.

E che bello poter comporre un piatto prendendo dal balcone erbe fresche e fiorellini!

   

 

La Ricetta:

INGREDIENTI PER 2 PERSONA:

  • 200 g di formaggio caprirolo fresco di capra
  • 2 barbabietole di media grandezza, già cotte
  • Una manciata di noci sgusciate
  • Una manciata di mirtilli rossi disidratati
  • Una manciata di fragoline di bosco
  • Foglioline di timo fresco, fiori di basilico
  • Olio extra vergine di oliva
  • Aceto di sherry
  • Sale e pepe q.b.

PREPARAZIONE:
Taglio a fette non troppo alte le barbabietole dopo aver tolto la buccia. Asciugo bene le barbabietole con la carta assorbente, privandole dell’eccesso di liquido rosso per non imbrattare il piatto. Taglio grossolonamente il formaggio, sbricciolando a pezzetti non molto grossi. Il caprirolo di capra è un formaggio fresco dalla consistenza simile a quella della feta greca, ma infinitamente più delicato e digeribile. Si presta molto bene alle insalate e trovo molto gustoso l’abbinamento con la barbabietola perché il formaggio, dal gusto leggermente salato, contrasta la dolcezza del tubero zuccherino. Aggiungo al piatto le noci, i mirtilli disidratati, le fragoline di bosco, i fiori e le erbe fresche. Emulsiono bene l’aceto di sherry con l’olio extra vergine, sale e pepe nero macinato al momento. Aggiungo l’emulsione subito prima di servire.